A2A nelle mani di Valotti e Camerano

Articolo tratto dal Giornale Di Brescia di Martedì 20 Maggio 2014.

Valerio Camerano e Giovanni Valotti saranno, rispettivamente, il nuovo amministratore delegato e il nuovo presidente di A2A.
I loro nomi figurano nella lista congiunta presentata dai Comuni di Milano e di Brescia per il consiglio di amministrazione della multiutility che poi verrà nominato dall'assemblea dei soci il 13 giugno (la seconda convocazione è fissata per lunedì 16 giugno, sempre nelle sale del termoutilizzatore di Via Malta). Nell'assise di metà giugno verrà dunque sancito l'addio alla governance duale della società e dato il benvenuto a quella tradizionale.

Nella lista di maggioranza (le due amministrazioni comunali controllano il 55% del capitale di A2A), figurano - appunto - il prorettore dell'Università Bocconi di Milano, Giovanni Valotti, che viene indicato per la presidenza della multiutility, seguito dal professore di Economia Aziendale alla Bocconi, Giovanni Comboni, che viene candidato alla vicepresidenza. Segue Luca Camerano, con anni di esperienza in aziende del settore indicato da Milano e Brescia per il ruolo di amministratore delegato della società.
La lista presentata dai due Comuni prosegue con i nomi dell'ingegnere Stefano Cao, dirigente di aziende del settore ed ex numero due dell'Eni, Elisabetta Ceretti, docente di Ingegneria Meccanica all'Università degli Studi di Brescia, l'avvocato Michaela Castelli, ex dirigente di Borsa Italiana, Fausto Di Mezza, attuale vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza A2A, Stefano Pareglio, professore associato all'Università Cattolica, Antonio Bonomo, ingegnere già dirigente di Asm e "padre" dell'impianto di termovalorizzazione di Brescia, la commercialista Luciana Ravicini, la dirigente Maria Cappello, la vicepresidente della Facoltà di Economia della Sapienza, Marina Brogi, ed Enrico Corali, professore di Scienze Aziendali ed Economiche all'Università degli Studi di Bergamo.
I sindaci Pisapia e Del Bono hanno anche indicato Norberto Rosini e Cristina Casadio per il ruolo di Sindaco effettivo e Paolo Prandi come Sindaco supplente.

<<Le persone indicate - puntualizza una nota diffusa dalle amministrazioni comunali nel tardo pomeriggio - daranno una nuova ulteriore spinta ad A2A in vista delle grandi sfide dei prossimi anni nell'interesse dei clienti della società, dei lavoratori e degli azionisti. Intendiamo rafforzare l'azienda utilizzando anche il contributo e l'esperienza di alcuni componenti dei precedenti consigli - chiudono i due primi cittadini - assicurando così una continuità nella gestione di A2A e ribadiamo la nostra fiducia nei confronti del mangement aziendale che dovrà esercitare con grande responsabilità il proprio ruolo in questa fase di transizione>>.

Per chiudere, sempre ieri, i fondi di Assogestioni hanno presentato una lista di minoranza per l'organo amministrativo e di sorveglianza di A2A: per il Cda sono stati candidati Luigi De Paoli, Dina Ravera e Vittorio Mongino mentre per il collegio sindacale Giacinto Sarubbi e Onofrio Contu come supplente.
I fondi che hanno presentato la lista sono titolari dell'1,1% del capitale di A2A.

Scarica l'articolo in PDF

Nessun commento ancora

Lascia un commento